EVENTI

Sagra del suino nero dei Nebrodi e del fungo porcino
L’organizzazione dell’evento prevede la presenza di numerosi stand per la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio: l’eccellenza dei prodotti caseari come il gustoso e intenso pecorino e le squisite provole..

Ogni anno in ottobre va in scena la “Sagra del suino nero dei Nebrodi e del fungo porcino”.La sagra di Cesarò rappresenta la celebrazione dei sapori della propria terra. Sia il suino nero che il fungo porcino dei Nebrodi rappresentano due aspetti del record gastronomico della sagra: sapori preziosi ancor più esaltati, se ce ne fosse bisogno, dalla presenza di gruppi musicali del luogo. La sinergia tra antiche melodie e sapori ancestrali tenderà  a ricreare il contatto con la terra arcaica e mitica. Le aree adibite a parcheggio permettono un afflusso ordinato e comodo a quanti vogliano partecipare e condividere questo evento realizzato grazie al patrocinio del Comune di Cesarò, del Parco dei Nebrodi e di altri enti istituzionali.

PALIO DI CESARO’
Palio di Cesarò IL PALIO DI CESARO’ è una competizione equestre le cui origini si perdono nelle brume della tradizione. Fino alla metà degli anni ottanta si svolgeva su una pista ovale in terra battuta.
Il Palio si svolge nell’ambito dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono, richiamando fantini di tutta la Sicilia e costituendo occasione di confronto sul campo di razze equine diverse. Nel Mese di agosto si svolgono le manifestazioni più partecipate che richiamano tantissime persone. Il palio coinvolge diversi cavalieri ed amazzoni, che montano il cavallo sanfratellano, l’indigeno siciliano, il meticcio locale ed altre razze. La corsa è accompagnata da esecuzioni musicali, sfilate di sbandieratori, cerimonie e premiazioni.
FESTA DI SAN CALOGERO
Festa di San CalogeroLa processione di S.Calogero è la più spettacolare tra quelle cesaresi,sia per solennità che per afflusso di devoti. Aprono il corteo i “masculara”, che sparavano bombe e fuochi d’artificio; seguono i confrati delle quattro Confraternite, rappresentate dai rispettivi stendardi, quindi i chierichetti e il clero immediatamente preceduti da una croce argentea su asta; l’artistico fercolo con la statua lignea del Santo Protettore è a stretto contatto con il popolo, seduto e in vesti paramentali propri della dignità abbaziale, in gesto benedicente; dietro, lo scrigno con le reliquie. Dopo le autorità civili e militari procede la banda musicale, che intona motivi religiosi, seguita da una marea di popolo, tra cui parecchi fedeli scalzi per voto o per implorazione di grazie
SPORT E TURISMO
Il comune di Cesarò in collaborazione con diverse associazioni organizza periodicamente attività sportive attuate allo scopo di conoscere il territorio per regalare al turista emozioni e visioni straordinarie